BANCA DELLA MAREMMA promuove l’educazione finanziaria

Postato in Articoli in evidenza 2012/2013

Si intitola Educazione finanziaria ed è un progetto di “apprendimento permanente” promosso dalla Banca della Maremma. Si tratta di un percorso articolato e di ampio respiro, ma che prevede anche ricadute concrete in ambito locale. Rimanda, infatti alle indicazioni emanate dalla Commissione delle Comunità Europee, che rappresentano, in materia, una guida per tutti gli stati membri. Si tratta di promuovere l’educazione finanziaria come strumento indispensabile per sviluppare le abilità necessarie a sviluppare l’alfabetizzazione in ambito finanziario, che permettono al consumatore di appropriarsi degli strumenti per poter prendere decisioni più confacenti alla propria situazione finanziaria. Un invito che la Banca della Maremma raccoglie, in linea con la Carta dei valori che indirizza gli istituti bancari di credito cooperativo, tra i cui principi ispiratori c’è quello dell’impegno a favorire la crescita e la diffusione della cultura economica, sociale, civile nei soci e nelle comunità locali. Che cosa prevede, quindi, il progetto elaborato da Banca della Maremma? Innanzi tutto, sarà dato particolare rilievo ai temi dell’usura, del racket, dell’educazione al risparmio e del microcredito, che sono più vicini alle esigenze concrete dei cittadini del territorio grossetano. Sarà riservata, inoltre, un’attenzione particolare alle Istituzioni scolastiche, dalla scuola primaria, cui saranno riservati percorsi didattici basati sul gioco, agli istituti di istruzione superiore, per i quali i concetti necessariamente più complessi saranno mediati da metodologie didattiche di tipo laboratoriale, come la “banca simulata”, e basate sull’interattività. La scuola, tuttavia, sebbene settore privilegiato, non esaurisce il bacino d’utenza del progetto, che si propone di coinvolgere anche le imprese, in prima analisi, ma senza dimenticare le fasce più svantaggiate della popolazione, come gli anziani e gli immigrati. Insomma, un progetto davvero interessante, con ricadute concrete nella vita quotidiana di ogni cittadino. Per il Polo Commerciale, Artistico, Grafico e Musicale è fissato un intervento con la l’Istituto bancario maremmano per il giorno 26 ottobre ed avrà ad oggetto una panoramica dei prodotti e servizi  offerti dall'istituzione creditizia nel campo del risparmio e del finanziamento. Per chiunque altro, invece, abbia ancora qualche dubbio su concetti come risparmio, credito al consumo, mutuo, trasparenza delle condizioni contrattuali, fondi pensione, non resta che contattare la sede più vicina di Banca della Maremma.

Registro elettronico: GENITORI

registro elettronico2

Registro elettronico: DOCENTI

registro elettronico2

Registro elettronico: STUDENTI

registro elettronico2