Un corto per parlare di violenza di genere

Postato in Articoli in evidenza

Liceo Artistico Bianciardi

Al Liceo Artistico Luciano Bianciardi il confronto per trovare “il sole nell’oscurità”
Studenti e docenti del Liceo Artistico diurno e serale in dialogo per riflettere sugli stereotipi di genere, sui ruoli maschili e femminili, tra arte e mass media: un incontro ben riuscito quello tenutosi nei giorni scorsi al Liceo Artistico “Luciano Bianciardi” di via Pian d’Alma, che ha offerto ai ragazzi un’occasione di crescita personale e un’opportunità per affrontare tematiche di cittadinanza consapevole, anche in vista del nuovo esame di Stato. Il piccolo progetto di collaborazione tra i due licei artistici, il diurno e il serale, due importanti realtà grossetane che accolgono molti studenti da tutta la Provincia di Grosseto e oltre, è nato dalla volontà da parte degli studenti del serale di condividere con i giovani colleghi maturandi il loro cortometraggio e la riflessione da cui è scaturito. Il corto, dal titolo “Sole nell’oscurità”, è stato infatti realizzato come progetto del Liceo Serale nello scorso anno, sugli stereotipi e la violenza di genere. Promosso e guidato dal professor Pasquale Iuzzolino, ha coinvolto nei ruoli di attori e soprattutto nel back stage numerosi studenti adulti che, con grande entusiasmo e grande sensibilità nell’affrontare la delicata tematica, hanno dato la loro chiave interpretativa e divulgativa su un argomento, purtroppo, sempre più importante ed attuale.

L’occasione di mostrare il video ai giovani artisti maturandi ha permesso di costruire un piccolo percorso di riflessione e dibattito, a partire dalla storia del ruolo della donna nei secoli, tra stereotipi sociali, morali e giuridici, in un interessante excursus realizzato dal professor Iuzzolino. I ragazzi sono stati poi accompagnati nell’osservazione critica di immagini del femminile e maschile dall’arte classica alla comunicazione pubblicitaria contemporanea, con tutte le loro analogie, differenze e criticità interpretative. Infine, la riflessione è arrivata a toccare gli aspetti più intimi dell’animo umano grazie alla dottoressa Maria Paola Moretti, psicologa e psicoterapeuta, nonché studentessa del Liceo Artistico Serale, alla quale vanno i ringraziamenti del Polo Bianciardi, che ha saputo coinvolgere gli studenti in una sapiente analisi degli aspetti culturali, sociali, psicologici della violenza di genere, inflitta e subita.  Che possa servire da spunto di approfondimento e riflessione, intellettuale ed etica, per tutte le studentesse e gli studenti, di ogni età.

Registro elettronico: GENITORI

registro elettronico2

Registro elettronico: STUDENTI

registro elettronico2

Registro elettronico: DOCENTI

registro elettronico2