Il progetto “L’attesa di Maria Sanders” presentato a Roma come esempio di didattica della Shoah

Postato in Articoli in evidenza 2012/2013

maria-sanders-corretta-1

Il lavoro svolto dagli studenti dell’Istituto Polo di Istruzione Superiore, Polo Commerciale, Grafico, Artistico e Musicale di Grosseto sarà presentato dalla prof.ssa Laura Ciampini al Seminario nazionale sulla didattica della Shoah che si terrà a Roma il 17 aprile 2012. All’incontro, organizzato dall’ispettrice del MIUR Anna Piperno, parteciperà Yftach Ashkenatzy, come rappresentante dello Yad Vashem, il Centro internazionale di Studi sull’Olocausto di Gerusalemme. In questa occasione si presenterà in lavoro svolto, che già era stato incluso tra i due progetti selezionati dall’Ufficio scolastico regionale per il concorso “I giovani ricordano la Shoah” e che sarà illustrato durante il festival della creatività di Grosseto. Una copia di questo lavoro -che i nostri allievi stanno traducendo in inglese sotto la guida delle docenti Elena Nevoni, Nadia Catellani e Silvia Governi- sarà conservata presso la sezione didattica dello Yad Vashem. Con il progetto dal titolo “L’attesa di Maria Sanders” abbiamo narrato la storia di Maria Sanders, la ragazza di Norimberga che si oppose al nazismo con la forza dell’amore. Ci ha catturato la sua storia, narrata in una celebre ballata di Brecht, perché testimonia il coraggio di una ragazza “ariana” che vive in un contesto nazista ma che non si lascia omologare dall’ideologia.

Registro elettronico: GENITORI

registro elettronico2

Registro elettronico: DOCENTI

registro elettronico2

Registro elettronico: STUDENTI

registro elettronico2