Liceo Artistico
 
 Liceo Artistico
Liceo Musicale

  Liceo Musicale

foto 3

 Liceo Coreutico

Tecnico Grafica e Comunicazione
 
Tecnico
"Grafica e Comunicazione"

Professionale Gestione Aziendale

Professionale
Servizi Commerciali
Cl@ssi 2.0 e  MODA
AREA STUDENTI AREA GENITORI AREA DOCENTI

Il liceo artistico cambia il look dell'aeroporto

IMG 6362

VISUALIZZA LE ALTRE FOTO

GUARDA IL VIDEO REALIZZATO DA TOSCANA TV

Si è tenuta lo scorso 27 ottobre, presso l'Aeroporto Civile di Grosseto, alla presenza del Presidente di Seam Spa Tommaso Francalanci e dell'Assessore Luca Agresti,  la manifestazione in la società di gestione dello scalo civile di Grosseto ha premiato gli studenti del Liceo Artistico "Luciano Bianciardi" di Grosseto per il progetto di restyling della zona aeroportuale.  Le classi 4A, 4B, 5A e 5B ad indirizzo Arti Figurative, già dallo scorso anno scolastico, hanno partecipato al progetto sotto la guida delle docenti di Discipline Plastiche Claudia Ciccarelli, Antonella De Felice e Annarita Frate per la progettazione di sculture da inserire nelle aiuole antistanti il terminal e di altre creazione artistiche ispirate alla Maremma per l'aeroporto. Il Presidente Francalanci e la Direzione Regionale hanno scelto, tra i tanti bellissimi progetti, un'opera che verrà subito realizzata, la scultura "Butteri" creata dallo studente Luca Spagnoli, ed altre otto opere che saranno realizzate nei prossimi anni. Ai giovani artisti è stata donata una targa e un buono per l'acquisto di materiale didattico spendibile presso BricolaRge Grosseto Hobby Casa di Giulio Gennari, il quale era anche presente all'evento in qualità di sponsor. Ai nostri studenti, alle nostre studentesse e alle docenti che li hanno seguiti con passione e dedizione vanno le congratulazioni da parte di tutto il Polo Bianciardi e del Dirigente Daniela Giovannini che da subito ha seguito e supportato l'iniziativa.

 

“Omaggio a Tadd Dameron”

Concerto Jazz “Omaggio a Tadd Dameron”

IMG 20181211 WA0010Il terzo appuntamento della rassegna musicale “La voce di ogni strumento” si è tenuto questa sera domenica 9 dicembre, presso il teatro degli Industri; in programma un concerto Jazz in omaggio a Tadd Dameron, eccelso pianista nato a Cleveland il 21 Febbraio 1917, arrangiatore e compositore, protagonista del be-bop, dell’hard bop e anche dello swing. Nel foyer del teatro, hanno accolto gli spettatori quattro grandi quadri raffiguranti i quattro strumenti protagonisti della serata: pianoforte, saxofono, contrabbasso e batteria. Grazie alle straordinarie capacità di Dado Moroni al pianoforte, di Ares Tavolazzi al contrabasso, di Roberto Gatto alla batteria e di Stefano Cocco Cantini al sassofono, le splendide musiche di Dameron, e non solo, hanno nuovamente preso vita e hanno intrattenuto ed emozionato l’intero teatro, ancora una volta sold out. Una breve ma essenziale introduzione da parte della direttrice della stagione musicale “La voce di ogni strumento”, M° Gloria Mazzi, ha preceduto l’intervento di Carlo Sestini che ha presentato gli artisti e ha sottolineato l’importanza della stagione musicale, arrivata alla nona edizione. Erano presenti gli alunni della classe 3A del liceo musicale Bianciardi, IMG 20181210 WA0045nello svolgimento dello stage per il progetto di alternanza scuola-lavoro. I musicisti sono saliti sul palco e hanno incantato il pubblico in una atmosfera intima data dalle luci soffuse. Tra un brano e l’altro, Stefano Cocco Cantini ha raccontato aneddoti e storie introducendo nuovi compositori e i brani in programma. Alle esecuzioni di carattere prettamente virtuosistico e caratterizzate da ritmi incalzanti, si sono alternate esecuzioni più sentimentali e raccolte. Oltre alla difficoltà tecnica ed espressiva dei brani, si è evidenziata un’incredibile complicità del quartetto nel suonare insieme, talvolta con parti estremamente ardue. E’ importante sottolineare come ogni strumento, a suo modo ed a suo tempo, sia stato protagonista della serata con momenti di improvvisazione estemporanea. In particolare i rapidi cambi di bacchette di Roberto Gatto sono stati essenziali per una buona interpretazione di tutti i brani.IMG 20181210 WA0009 Il quartetto è stato in grado di regalarci formidabili climax ascendenti che si risolvevano in potenti e sonori finali. Nel concerto di questa sera abbiamo assistito alla massimizzazione della libera interpretazione in funzione dell’espressione, con ricerca di sonorità nascoste degli strumenti, altrimenti non udibili in ambito classico. Gli stessi artisti hanno confermato con le interviste rilasciate agli studenti del liceo musicale, come il jazz e il blues rappresentino per loro uno stile totalmente libero che va oltre alle normali regole classiche.

Critici: Patrick Cazziolato, Giada Ferraris, Lorenzo Elia Squarise, Niccolò Toticchi
Foto e interviste: Matilde Bronzi, Valentina Fico, Elisa Giovani, Francesca Mameli

Lezioni magistrali...per la 5 Servizi Commerciali

b5f809b9 eb8f 488c 95c2 0cfd1f39ee73

 

 

In data 27 novembre 2018 la classe 5a Servizi Commerciali si è recata presso il Dipartimento di Area Biotecnologie, Medicina, Odontoiatria e Professioni sanitarie dell’Università di Siena, per partecipare alla lezione magistrale sulla terapia genetica tenuta dalla Prof.ssa Alessandra Renieri e la lezione magistrale sul sesto senso tenuta dal Prof. Marco Mandalà.

Il Piccolo Principe si confronta e twitta con la Street Art

immagine 1

 

Il Piccolo Principe è arrivato nel laboratorio informatico della scuola statale primaria “Andrea da Grosseto” di via Anco Marzio dell’Istituto Comprensivo 2. Gli studenti della V A Tecnico Grafica e Comunicazione del Polo Bianciardi, infatti, hanno decorato due pareti dell’aula con il personaggio nato dalla penna di Antoine de Saint-Exupéry e divenuto un punto di riferimento educativo per i giovanissimi. In una parete, “Il piccolo principe”, sospeso da palloncini, racconta del suo mondo e del senso della vita ai suoi attuali amici e twitta con loro; nell’altra, due bombolette spray, simbolo della street art, sprigionano allegramente in una esplosione di colori i simboli del mondo dei social. immagine 2

Così i due mondi coesistono in un unico ambiente dove i piccoli alunni faranno le loro prime esperienze di informatica.

A breve sarà decorata anche la sede della scuola primaria “G. Tombari” di via Mazzini dove gli studenti del Tecnico Grafica e Comunicazione daranno ancora una volta prova della loro creatività.

"SguardI"

catalogo amendola

Aurelio Amendola, il celebre fotografo pistoiese a cui Grosseto e la Settimana della Bellezza hanno tributato un omaggio con la mostra Sguardi, allestita al Museo Archeologico e sacro della Maremma sarà a Grosseto per incontrare gli studenti il prossimo mercoledì 5 dicembre dalle 10:30 alle 12:30 presso l’Aula Magna del Polo L. Bianciardi di Piazza de Maria 31. Se c’è un artista che ha svelato le opere d’arte partendo da punti di vista differenti, indagandole oltre la sola dimensione dell’opera, quello è proprio Aurelio Amendola. Il maestro ha immortalato i capolavori dei grandi geni del passato, come Giovanni Pisano, Michelangelo, Gianlorenzo Bernini, cogliendo gli scorci e i particolari più inaspettati, ma ha anche conosciuto i protagonisti dell’arte del Novecento come De Chirico, Lichtenstein, Pomodoro, Schifano, Warhol, seguendoli negli studi mentre lavoravano sulle opere, immortalando gli aspetti intimi e privati delle loro azioni, facendoci vivere la genesi delle loro creazioni. Amendola ha acquisito una tale sensibilità nell’osservare le cose, gli insiemi come i dettagli, che sa restituircele con forme e dimensioni dense di suggestioni e sempre originalissime. Ed è proprio tutto questo che vuole raccontare ai giovani di Grosseto il prossimo 5 dicembre, quando incontrerà gli studenti di quelle scuole in cui la fotografia è una base fondamentale nei piani di studio, il Tecnico della Grafica e Comunicazione e il Liceo Artistico del Polo L. Bianciardi, nonché gli studenti che, in occasione della sua personale presso il Museo Archeologico e sacro della Maremma hanno svolto l’attività di Alternanza Scuola lavoro. E’ a loro che il maestro vuole raccontare come si può provare gioia ed entusiasmo nel fare il lavoro di fotografo, insegnandogli che l’arte, se basata su ricerca, studio, rigore, è uno dei mestieri più affascinanti al mondo. L’incontro si svolgerà mercoledì 5 dicembre dalle 10:30 alle 12:30 presso l’Aula Magna del Polo L. Bianciardi di Piazza de Maria 31.

pdfConsulta il CATALOGO delle FOTO di AURELIO AMENDOLA "SGUARDI"

Let's dance!

Alcune esibizioni delle studentesse della classe seconda  Liceo coreutico Bianciardi

 

 

 

Danza classica: "Concertando" coreografia Barbara Acero

 

 

 

 

 

 

 

 

 Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
 

 

 

 

 

 

 

Danza Contemporanea: "Thorny Elegance" coreografia Diletta Nannicini

LA "LEGGENDA PAGANINI"

IMG 20181119 WA0013

AL CEMIVET DI GROSSETO
Domenica 18 Novembre si è tenuto presso il Ce.Mi.Vet. il secondo concerto della stagione musicale "La voce di ogni strumento" per la direzione artistica della professoressa Gloria Mazzi, intitolato: “La leggenda Paganini". I protagonisti sono stati Davide Alogna al violino, Giulio Tampalini alla chitarra e l’attore Paolo Sassanelli che hanno raccontato con parole e musica la storia del grande musicista Niccolò Paganini. Il pubblico e gli artisti sono stati accolti calorosamente nella sala conferenze del Ce.Mi.Vet. dai militari e dalla classe 3° del Liceo Musicale "Polo Bianciardi" di Grosseto, impegnata nel progetto di alternanza scuola-lavoro.  IMG 20181119 WA0007Il concerto ha ripercorso la vita del compositore genovese attraverso la recitazione coinvolgente di Sassanelli che narrava ed impersonava Paganini stesso e attraverso le sue sonate, variazioni e capricci eseguite magistralmente da Tampalini e Alogna. Lo spettacolo è stato molto fluido e divertente ed ha entusiasmato il pubblico presente, pubblico delle grandi occasioni, con la presenza, oltre che del Comandante del Ce.Mi.Vet., anche del Prefetto, del Vice Questore e di alcuni assessori. Al termine del concerto, applausi scroscianti e meritatissimi per gli artisti che generosamente hanno concesso un bis contrariamente al grande compositore, perché... “Paganini non ripete”IMG 20181118 WA0004Recensione scritta da Virginia Fidanzi, Fernando Magi, Gabriele Pratesi, Marco Rossi. Foto di Patrick Cazziolato

Trittico d'arte al Bianciardi

1

Le esibizioni degli studenti in Piazza Dante per la Giornata contro la violenza sulle donne Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita nel 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Consapevoli dell’importanza di valorizzare questo appuntamento, gli studenti del Polo “Luciano Bianciardi” di Grosseto, hanno unito le forze per realizzare un evento che vedrà impegnati i giovani musicisti del Liceo Musicale e le giovanissime ballerine del Liceo Coreutico. 2In piazza Dante si esibirà il quartetto d’archi composto dagli studenti Marco Faralla, Luca Boscagli, e Davide Pietrunti delle classi IV e IV accompagnati al violoncello dal professor Michele Lanzini, con il coordinamento dalla professoressa Gloria Mazzi e a seguire l’omaggio delle studentesse del II Liceo Coreutico coordinati dalla professoressa Barbara Acero. 42A supporto delle performance di danza e musica gli studenti del l’indirizzo Tecnico Grafica e Comunicazione, coordinati dal professor Michele Ranieri, hanno realizzato una serie di fotografie, dove le protagoniste sono proprio alcune allieve del Liceo Coreutico che, nella loro futura carriera da danzatrici, si troveranno spesso a posare in set fotografici e cinematografici. Un lavoro idealizzato a creato con grande sinergia dove le arti della danza, della musica e della fotografia si fondono e portano uno stesso nome: Polo Bianciardi.

33

Giovani in concerto

giovani in concertoQuartetto Archi

Al Polo Bianciardi due appuntamenti con i musicisti dell’AGIMUS A Grosseto riprende l’attività dell’associazione che vuole promuovere i talenti musicali

A.Gi.Mus. è l’Associazione Giovani Musicisti che da oltre 60 anni persegue l’obiettivo di accrescere fra i giovani l’amore per la musica. Dopo un periodo di pausa, finalmente quest’anno la sezione di Grosseto ha ripreso le sue attività nella sua storica sede, l’aula magna del Polo Bianciardi grazie alla passione del nuovo consiglio direttivo guidato da Gloria Mazzi, presidente e direttore Artistico, affiancata dal consiglio direttivo formato da Patrizia Varone, Claudio Cavalieri, Alessio D’Inverno e Davide Braglia.  E per l’associazione che vuole promuovere i talenti musicali nella provincia non poteva esserci sede più adatta del Polo Bianciardi che da sette anni ospita il Liceo Musicale, la fucina dei nuovi musicisti della provincia di Grosseto. Nei prossimi giorni l’associazione proporrà due appuntamenti presso l’aula magna del Bianciardi in Piazza De Maria. Giovedì 15 alle 18.30 un quartetto d’archi proporrà le musiche di Mozart e Beethoven. Il primo violino, Giuseppe Alessio D’Inverno, un grossetano doc, nonostante la giovane età, può già vantare la conquista di numerosi premi e borse di studio, oltre che esperienze internazionali come l’esibizione al Musikverein a Vienna con la Filarmonica di Lucca. Secondo violino Elisabetta Delprato, secondo violino, si è formata sotto la guida di prestigiosi maestri tra Roma, Siena, Imola e Reggio Emilia e collabora con diverse orchestre del territorio come l’Orchestra Regionale della Toscana. Alla viola Giulia Guerrini che, diplomata presso l’Istituto Rinaldo Franci di Siena, ha conseguito il biennio specialistico in viola presso il conservatorio Luigi Cherubini di Firenze. Ha, inoltre, fatto parte dell’organico dell’Orchestra Giovanile Italiana per l’ anno 2016. Infine al violoncello Michele Lanzini che ad un’intensa ed eclettica attività concertistica affianca anche l’insegnamento. Già docente presso diverse scuole di musica toscane compresa la Scuola di Musica di Fiesole, dal 2016 è docente di violoncello presso il liceo musicale "Luciano Bianciardi". Il secondo appuntamento dei giovani musicisti dell’Agimus è in programma venerdì 23 novembre: al pianoforte Jacopo Mai che proporrà un ampio repertorio che va da Chopin a Debussy, passando per Beethoven e Liszt. e725bafd 7e87 440a 8ee3 0a6ef1ce9a6eQuesto ventiduenne grossetano è stato definito in grado di lasciare il pubblico “esterrefatto con la sua straordinaria musicalità” e non sono mancati i riconoscimenti per il suo talento e il suo raffinato pianismo. Il suo primo CD dal titolo “Visioni Lisztiane” è uscito a gennaio 2018. I concerti saranno anche l'occasione per ricordare con gioia il maestro Palmiero Giannetti, clarinettista e direttore d'orchesta, nonché primo Presidente AGIMUS di Grosseto, L’ingresso ai due appuntamenti è libero fino ad esaurimento posti.

In evidenza:

 

18.03.2019: pubblicata comunicazione interna n. 217: S.N.A.L.S. - CONFSAL. Assemblea Sindacale Provinciale. Personale Docente e ATA Polo “L. Bianciardi”. Lunedì  25 Marzo 2019 (08.00-10.00). Sede - P.zza De Maria 31  Grosseto

 

14.03.2019: pubblicata comunicazione interna n. 216: convocazione riunione per implementazione Piano di Miglioramento CAF

 

14.03.2019: pubblicata comunicazione interna n. 215: Fridays for future

 

13.03.2019: pubblicata comunicazione interna n.  215: aggiornamento graduatorie interne di Istituto

 

13.03.2019: pubblicata comunicazione interna n. 214: MOBILITÀ 2019/2020

 

13.03.2019: pubblicata comunicazione interna n. 213:  informativa su richieste di cambio strumento musicale

 

08.03.2019: pubblicata comunicazione interna n.  212: presentazione documentario "Segreti delle mura Medicee"

Registro elettronico: GENITORI

registro elettronico2

Registro elettronico: STUDENTI

registro elettronico2

Registro elettronico: DOCENTI

registro elettronico2