Liceo Artistico
 
 Liceo Artistico
Liceo Musicale

  Liceo Musicale

foto 3

 Liceo Coreutico

Tecnico Grafica e Comunicazione
 
Tecnico
"Grafica e Comunicazione"

Professionale Gestione Aziendale

Professionale
Servizi Commerciali
Cl@ssi 2.0 e  MODA
AREA STUDENTI AREA GENITORI AREA DOCENTI

Gioielli, manichini e oggetti artistici:

l'ASL del Liceo Artistico Bianciardi si mette in mostra.

L'inaugurazione martedì 14 maggio alle ore 17.30 presso la Galleria Eventi di via Varese 18. La mostra, ad ingresso gratuito, resterà aperta dal 14 al 17 maggio

 

Può dichiararsi a tutti gli effetti un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro ben fatto, ben realizzato e ben riuscito quello che entusiasma gli alunni, li introduce in mestieri antichi e nuovi, sviluppa la loro creatività, mette in relazione scuola, associazioni e maestranze del territorio. E infine si conclude con una bella esposizione aperta a tutta la cittadinanza. Ancora meglio se i progetti sono due, realizzati dalle classi 5A e 5B Arti Figurative del Liceo Artistico “Luciano Bianciardi” e coinvolgono due importanti associazioni di categoria grossetane: ConfCommercio e CNA. Il progetto della classe 5A, sotto la supervisione dei docenti di Arti Figurative Antonella De Felice e Biagio Cuomo, si intitola “Un gioiello per la mamma” ed è stato ideato da Federpreziosi Confcommercio Grosseto, il sindacato che rappresenta gli imprenditori del settore orafo, gioielliero e orologiero della provincia di Grosseto. Ben 70 le ore di lezione, tra teoriche e pratiche, di cui 35 ore di stage nelle aule di via Pian d’Alma: la docenza è stata affidata ad esperti del settore, come A.M. Gabriella Cartella, Alberto Giorni, Matteo Stoppa e Francois Khoury, oltre ad Alessandra Merli, presidente provinciale Federpreziosi Confcommercio Grosseto. Durante le ore di lezione, sono stati affrontati i fondamentali della lavorazione orafa, dall’antica tecnica del cesello e sbalzo alla microscultura, dalla fusione a cera persa alla costruzione tecnica del gioiello al banco. È stato inoltre un momento importantissimo per permettere ai nostri studenti di “affacciarsi” al mercato del lavoro del settore orafo per una piena consapevolezza dell’importanza del prodotto Made in Italy. Ma anche la classe 5B non è stata da meno nel portare avanti un progetto sulle “Competenze artistiche al lavoro: arte trasversale; creare e rigenerare”, realizzato grazie al bando Pon “Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola lavoro” e alla collaborazione di Confederazione Nazionale Artigianato. Grazie ad alcuni esperti nel campo dell'artigianato, del commercio e della comunicazione come Marco Sora, artigiano esperto nella lavorazione del ferro, Daniela Secondi, costumista e vetrinista, Claudio Pisapia, ceramista, Roberta Fregoli commerciante e architetto e Andrea Stoppacciaro, esperto di comunicazione, gli studenti sono stati guidati nella realizzazione di lavori artistici attraverso l’uso e il riuso di materiali nuovi e diversi. Il percorso, della durata di 90 ore è stato progettato e seguito dai docenti interni Caterina Ceroni, Antonella De Felice e Tamara Fiorenzoni

‘Amori sui generis’

59901144 2331199637164993 8370999755072864256 n

A vincere il primo premio Città di Grosseto ‘Amori sui generis’, riservato alle classi degli istituti superiori del comune del capoluogo. sono stati i ragazzi della 2 C del liceo artistico guidati dalla professoressa Schiavottiello con il voto di 9,1, accordato dalla giuria composta da Rossano Marzocchi, Maurizia Cinagli e Assunta Mencucci.  ‘I volti dell’arte’ è un racconto che testimonia – si legge nella motivazione della giuria – innanzitutto la passione degli autori per l’arte. 60347306 2331199750498315 2410614183734280192 nIl testo è ben scritto, ha una struttura solida e una padronanza linguistica notevole, arricchita da citazioni appropriate. Dalla lettura emerge il sentimento che anima la ricerca dell’arte, vista dagli studenti con differenti punti di vista che scandagliano i significati e le diverse rappresentazioni artistiche. Gli autori citano la definizione Treccani di arte per andare oltre, per dimostrare che l’arte è soprattutto espressione dell’anima, un fiore appena sbocciato che deve essere annaffiato, un cartellone pubblicitario vuoto da riempire con gli schizzi dei propri gessetti, una pagina bianca su cui creare dei calligrammi, punti di vista diversi delle suggestioni che la realtà crea nell’osservatore. Per questo, lo slancio creativo e la ricerca stilistica degli studenti riescono a coinvolgere il lettore e a suscitare riflessioni affatto scontate e, per questo, encomiabili”.

Due lezioni speciali al Liceo Coreutico

LiceoCoreutico1

Una lezione aperta al pubblico e una master class di danza al Polo Bianciardi 

Nel corso delle ultime settimane nell’aula di danza del Liceo Coreutico “Luciano Bianciardi” si sono svolti due incontri davvero fuori dall’ordinario. Lo scorso 16 aprile le alunne della classe seconda hanno svolto una lezione aperta al pubblico di Tecnica della Danza Classica sotto la guida della professoressa Barbara Acero accompagnate al pianoforte dal Maestro Loris Cerofolini. Sotto lo sguardo attento di genitori ed amici, le studentesse hanno svolto una lezione completa dalla sbarra particolarmente coreografica, proseguendo il lavoro al centro della sala con combinazioni di Battements Tendus, Pirouettes alternate a elaborati coreografici di Adagio e Valzer Lento, più lirici e di valenza espressiva romantica, per giungere alle sequenze su tema di grand Valzer di Grands Battements. LiceoCoreutico2La dimostrazione è giunta poi al culmine in una serie di sequenze coreografiche di passi dal piccolo al grande Allegro fino a quelle più elaborate di tecnica sulle punte. Mercoledì 8 maggio si è svolta la seconda masterclass di tecnica della danza classica rivolta alle ragazze che frequentano la scuola secondaria di I grado e che al tempo stesso frequentano le diverse scuole di danza della provincia di Grosseto. La professoressa Acero, dopo il buon riscontro del primo incontro svoltosi nel mese di aprile, ha accolto le allieve delle scuole di danza Costa D'Argento Danza, Dance System e Omad. LiceoCoreutico3La sezione Coreutica del Liceo Musicale e Coreutico, istituita nel 2017, intende soddisfare pienamente i desideri di ragazze e ragazzi che praticano danza classica e moderna e che alla conclusione del primo ciclo di istruzione cercano un percorso scolastico che permetta loro di conseguire un diploma liceale continuando a coltivare la propria passione.

Come già per altri eventi del Liceo Coreutico, ai due incontri erano presenti anche gli studenti dell’Istituto Tecnico Grafica e Comunicazione del Polo Bianciardi, guidati dal professor Michele Ranieri, per raccontare la lezione attraverso le immagini.

Viaggio all'interno del Quirinale

5 a amm

In data 17 aprile 2019 la classe 5 A Servizi commerciali ha partecipato alla visita guidata presso il Quirinale.  La visita del Palazzo, con l’apertura quotidiana e l’accesso del pubblico a nuovi ambienti, conduce alla scoperta di un patrimonio di arte, storia e cultura di inestimabile valore, espressione dell’operosità, della creatività e del genio degli italiani; permette allo stesso tempo di conoscere la sede in cui il Presidente della Repubblica svolge le sue funzioni, incontra le alte cariche istituzionali, i rappresentanti degli altri Stati e degli organismi internazionali, gli esponenti della società civile, i cittadini. Il Quirinale è un Palazzo vivo e vitale per la nostra democrazia, protagonista oggi come ieri della storia del Paese, e come tale costituisce a pieno titolo la Casa degli italiani. Il percorso si è solto nelle seguenti aree del palazzo:

Arte 23: L’alternanza scuola lavoro tra arte e artigianato

Un’ “Alternanza Scuola/ Lavoro” speciale, quella svolta dalla classe 5B del Liceo Artistico Polo Bianciardi di Grosseto, che grazie al bando Pon “Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola lavoro” ha partecipato al progetto “Competenze artistiche al lavoro: arte trasversale; creare e rigenerare”. L'attività ha coinvolto alcuni esperti nel campo dell'artigianato, del commercio e della comunicazione, i quali hanno seguito gli studenti nella realizzazione di lavori artistici attraverso l’uso e il riuso di materiali nuovi e diversi: Marco Sora artigiano esperto nella lavorazione del ferro, Daniela Secondi costumista e vetrinista, Claudio Pisapia ceramista, Roberta Fregoli commerciante e architetto (che guiderà la classe nell’allestimento finale) e Andrea Stoppacciaro, esperto di comunicazione che seguirà la promozione del progetto, anche nella diffusione via web. Gli oggetti realizzati sono stati principalmente alcuni manichini che raffigurano le linee caratteristiche dell'uomo e della donna. "Divisi in gruppi - dichiara entusiasta la studentessa Suzanne Powell- siamo riusciti a creare una serie di opere scultoree, utilizzando materiali artistici differenti (ceramica, ferro carta marmorizzata e stoffa) raggiungendo l’obiettivo di far coesistere questi linguaggi artistici all’interno della raffigurazione più complessa da gestire per gli artisti: la figura umana. Simultaneamente, con il sostegno di Daniela Secondi, siamo stati seguiti nella realizzazione di stravaganti cappelli e di un mantello sfruttando materiali da riciclo (plastica, carta, bottoni, stoffe, ecc..)." Un percorso quindi che ha destato vero entusiasmo negli studenti dell 5B, “proprio grazie alla coesistenza di due diverse anime - continua Suzie - quella puramente creativa e giocosa e quella più tecnica e rigorosa, che ci hanno mostrato chiaramente gli aspetti che contraddistinguono il lavoro dell’artigiano e dell’artista". Il percorso, della durata di 90 ore è stato progettato e seguito dai docenti interni Caterina Ceroni, Antonella De Felice e Tamara Fiorenzoni e si è articolato in diverse fasi. Nelle prime 8 ore si è svolto il percorso di orientamento, in cui gli esperti hanno avuto modo di presentarsi, presentare il loro lavoro e spiegare il progetto. Successivamente, durante alcune visite guidate, i ragazzi hanno visitato i laboratori degli artigiani per capire concretamente come si svolge il loro lavoro e farsi idee su come procedere nel lavoro successivo, che ha preso forma durante le attività d'aula, progettando e realizzando tanto oggetti diversi come cappelli, carte marmorizzate e manichini. Il progetto, realizzato in collaborazione con CNA, prevede una mostra a fine anno scolastico, non appena i lavori saranno ultimati. Intanto un breve video realizzato dalla studentessa Anastasia Benci, disponibile sul sito del Polo Bianciardi, mostra le fasi salienti del percorso.

 

La prima Open Ballet Class al Liceo coreutico “Luciano Bianciardi”

Open Ballet Class 1

Una lezione di tecnica della danza classica dedicata alle allieve delle scuole di danza della provincia grossetana che attualmente sono iscritte alle classi prima e seconda media.

Lo scorso mercoledì 10 aprile nella nuova sala di danza del Liceo Coreutico “Luciano Bianciardi” in Piazza De Maria, alcune giovanissime discepole di Tersicore, che già frequentano corsi di danza in diverse scuole della provincia, hanno avuto l’occasione di seguire una lezione tenuta dalla professoressa Barbara Acero, che nel Liceo Coreutico insegna Teoria della danza classica e Laboratorio coreutico.

L’opportunità è nata dalla stretta collaborazione delle scuole di danza e dell’Istituto di Istruzione Superiore Polo Bianciardi per promuovere un’arte così nobile. Accompagnate al pianoforte dal professor Loris Cerofolini le ragazze provenienti dalla scuola Danzarte di Elisa Capasso e Costa D’Argento Danza di Patrizia Porti hanno partecipato con attenzione e motivazione, immergendosi nel clima di lavoro che caratterizza questo nuovo indirizzo di studio.Open Ballet Class 2

La sezione Coreutica del Liceo Musicale e Coreutico intende soddisfare pienamente i desideri di ragazze e ragazzi che praticano danza classica e moderna, ma che alla conclusione del primo ciclo di istruzione non trovavano un percorso scolastico che permetta loro di conseguire un diploma liceale continuando a coltivare la propria passione.

Il prossimo appuntamento è in programma mercoledì 8 maggio alle 15.30 con le allieve di molte altre scuole di danza del territorio.

Momenti della lezione sono stati catturati in eleganti e suggestivi scatti fotografici dagli studenti dell’Indirizzo Tecnico Grafica e Comunicazione sotto la supervisione del professor Michele Ranieri, mettendo ancora in evidenza la grande sinergia e collaborazione tra gli indirizzi di studio del Polo Bianciardi in grado di proporre con i suoi quattro indirizzi unici in tutta la provincia un’ampia offerta formativa.

Argento meritatissimo!

FINALE DEL TORNEO ORGANIZZATO DALLA CONSULTA DEGLI STUDENTI

IMG 20190412 WA0003

 

Il Polo Bianciardi ha partecipato ai tornei di calcio a 7 e beach volley organizzati dalla Consulta degli studenti. Il calendario del torneo prevedeva incontri tra le squadre di altri Istituti Superiori di Secondo grado, con la formula dei gironi. La nostra squadra di beach volley composta da Alice Biscolli , Luca Boscagli, Riccardo Cantalino , Arianna Cecchini e Giulia Sole ha avuto successo, grazie all ‘impegno che ognuno di loro ha messo in gioco al fine di ottenere un buon risultato. Lunedì 8 gli atleti hanno incontrato presso il campo coperto della Cittadella, l’ Istituto del Rosso/da Verrazzano di Monte Argentario ottenendo 2/0 e l’Istituto Lotti di Massa Marittima con risultato 2/0 , aggiudicandosi così l’accesso alla finale. Il giorno 12 aprile 2019 i nostri ragazzi hanno disputato con serietà la partita finale di beach volley contro l’Istituto Sportivo Fossombroni e si sono aggiudicati il secondo posto.

Complimenti ai nostri ragazzi!

"...opera d’arte e del cuore"

 

Gli studenti della quarta A del liceo artistico di Grosseto nell’ambito di un progetto di Alternanza/Scuola Lavoro stanno dipingendo le pareti di un grande ambiente, la futura ludoteca di Villa Elena Maria. Tra i bozzetti elaborati dalla classe la Fondazione ha scelto il progetto della studentessa Lucrezia Cataldi e ora tutta la classe è al lavoro con pennelli e colori da parete e acrilici per realizzare quella che la presidente della Fondazione Lucia Rossi definisce «un’opera d’arte e del cuore». Sulle pareti spuntano enormi pesci stilizzati e i colori sono brillanti e vivaci. Il progetto scelto è quello di Lucrezia ma ogni studente ci mette un po’ di sé. Tra l’altro a far sembrare quasi animato il murale ci pensano alcuni inserti in argilla smaltata che rendono ancora più vivido il risultato.  Grande soddisfazione  per le insegnanti Naima De Persis e Annarita Frate che li hanno seguiti in tutte le fasi di progettazione e realizzazione. Partecipano al progetto anche gli studenti delle classi della 5 A  e della 3 A del Tecnico grafica e comunicazione che cureranno il logo della struttura sotto la supervisione  dei docenti  Patrizia Vincenzoni, Gloria Giangrande, Noemi Cignoli e Luca Di Maggio.

Leggi l'articolo completo sul Tirreno Grosseto

TECNICO GRAFICO: PRIMO E SECONDO PREMIO PER MIGLIORE FOTOGRAFIA

La 3 e 4 A Tecnico grafico vincitrici del concorso con mostra fotografica Archivio Fratelli Gori

Articolo Nazione

In evidenza:

 

14.06.2019: pubblicata comunicazione interna n. 281: esami di stato a.s.2018-2019 : Comunicazioni

 

05.06.2019: pubblicata comunicazione interna n. 280: Indicazioni per la gestione del tabellone in sede di scrutinio

 

05.06.2019: pubblicata comunicazione interna n. 279: convocazione Consiglio di Classe Straordinario 1^ A SC

 

05.06.2019: pubblicata comunicazione interna n. 278: norme per l'archiviazione degli elaborati

 

01.06.2019: pubblicata comunicazione interna n. 277: partecipazione corsi di formazione

 

30.05.2019: pubblicata comunicazione interna n. 276: REGISTRO CONSEGNA MATERIALE INFORMATICO

Registro elettronico: GENITORI

registro elettronico2

Registro elettronico: STUDENTI

registro elettronico2

Registro elettronico: DOCENTI

registro elettronico2